«Deficit italiano stimato al 4%»

Bruxelles. «Non penso che nessun Paese con un deficit attuale in eccesso del 3% stia registrando un alto livello di crescita»: lo ha dichiarato la portavoce del commissario europeo agli Affari economici e finanziari, Joaquin Almunia, commentando le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Consiglio Silvo Berlusconi riguardo al tetto del 3% previsto dal trattato di Maastricht. «Se guardate bene i dati, penso che concorderete sul fatto che deficit alti non corrispondono ad una crescita elevata», ha aggiunto la portavoce ricordando che per quest’anno la Commissione Ue si aspetta dall’Italia «un deficit in eccesso del 4%».