Defunti, sì alle ceneri disperse in mare

Si potranno disperdere in mare, in montagna o nelle zone collinari. Così prevede il regolamento approvato ieri dalla Regione che riguarda le ceneri dei defunti. «Siamo venuti incontro a molte richieste che ci erano arrivate» fa sapere il presidente Claudio Burlando. La Regione hanno fissato allora le regole: se il defunto ha chiesto prima di morire che le sue ceneri siano disperse in mare, questo potrà essere fatto a non meno di 300 metri dalla costa. Vietato farlo vicino a pozzi o sorgenti, strade o sentieri (è il caso di montagna e collina). L’«operazione» andrà fatta insieme a una rappresentate del Comune.