Degrado Nervi piena di topi: ora c’è chi spara

Esasperato dall’invasione dei topi ha imbracciato il fucile ad aria compressa e poi ha sparato cinque colpi contro le pantegane che ormai hanno invaso la passeggiata e i Parchi di Nervi. L’altra notte, lo scirocco soffiava forte. Il selciato del lungomare era deserto. Era l'ora in cui, in settimana, a farla da padroni, sono soltanto topi, ratti e pantegane.
Sono da poco passate le 2,30. Alla fine del tunnel, che da Torre Groppallo s'inerpica fino ai Parchi e ai posteggi, ci sono ancora due tiratardi. Nella galleria rimbombano cinque colpi di aria compressa. Accanto ai bidoni della spazzatura, a qualche decina di metri da loro, (...)