Degustazioni e assaggi al Porto Antico

Stefania Antonetti

Sabato e domenica la piazza delle Feste del Porto Antico sarà invasa da prodotti biologici, equo-solidale, locali e tipici del entroterra ligure.
«Tentati» da degustazioni e assaggi di ogni tipo, grandi e piccoli potranno così avvicinarsi alla produzione biologica e conoscere alimenti legati al territorio della Liguria, alle sue tradizioni e alla sua cultura. Si parte con la «Festa degli assaggi» domani, dalle 9.30 i più giovani e le scuole potranno ascoltare racconti, partecipare a giochi e laboratori e fare una colazione semplice e genuina grazie alla Bottega Solidale, al Centro di Educazione al Consumo Sostenibile di Arpal, al Centro di Orientamento ai Consumi di Coop Liguria e a Legambiente Liguria. Dalle 10 alle 19, via libera a chiacchiere e assaggi anche per i più grandi. Fitta la rete dei collaboratori dell'iniziativa, che vede fra gli organizzatori Regione Liguria, Arpal, Arci Genova, Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica (Aiab), la Bottega Solidale e moltre altre associazioni liguri. Fra gli appuntamenti i laboratori «Banane scatenate» e «Chi aiuta il mago Filippo?», e due incontri: «Il viaggio del Cacao» e «Che cos'è e cosa significa un gruppo di Acquisto Solidale».
Domenica torna a Genova per il settimo anno consecutivo, la «Biodomenica», la festa dedicata all'agricoltura biologica organizzata dall'Aiab, Legambiente, Coldiretti e Arci e sostenuta dalla Provincia di Genova e dalla Circoscrizione Centro-Est. Gli agricoltori saranno presenti con i loro stand dalle 11 in poi, per «sedurre» il pubblico con sapori e odori frutto della tradizione regionale. I Teatro Scalzo intratterranno poi il pubblico alle 16.30 con lo spettacolo «Tomato Frankenstein», seguirà alle 20.30 musica e balli del gruppo «Quentin Tarantella», mentre per i più piccoli «Ong Cospe» e Arci Genova organizzeranno, dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 16, giochi e animazione. «Abbiamo sfruttato l'occasione offerta dalla Biodomenica - spiega Bruno Soracco , direttore dell'Arpal -, per informare e dialogare su temi così importanti. Per chiunque fosse poi interessato a queste tematiche abbiamo a disposizione il Centro di Educazione al Consumo Sostenibile, aperto per tutti ogni martedì e giovedì presso la sede Arpal di via Bombrini 8, zona Fiumara».