Degustazioni, film e incontri con i protagonisti

Gli echi delle carovane sui ghiacci e i riflessi magici dell'aurora boreale saranno un po' meno lontani da Milano. Domani e domenica all'Umanitaria (via Daverio 7) sono in programma mostre, proiezioni, dibattiti non-stop e momenti ricreativi sul tema «Polo sud, Polo nord: storia, mistero e fascino degli estremi che si toccano». Per l'intera durata della rassegna saranno aperti ai visitatori gli stand degli uffici turistici delle nazioni coinvolte, dalla Norvegia all'Argentina, ma saranno presenti anche tour operator specializzati. All'interno di questi spazi ci sarà l'esposizione di pregiata oggettistica polare, tra cui gli autentici talismani eschimesi. Il «viaggio» inizia domani mattina (ore 11) con l'apertura della mostra fotografica che illustra le spedizioni di Guido Monzino e Umberto Nobile. Alle 15 spazio alla riflessione socio-politica con la presentazione della Carta dei diritti dei popoli artici. A seguire una tavola rotonda sui problemi legati all'effetto serra e alla difficile sopravvivenza della comunità eschimesi, con l'intervento dell'antropologa Gabriella Massa. Dopo una pausa per degustare miscele di thé tradizionale inuit, si ripercorrerà l'esperienza e le curiosità della spedizione tutta italiana che nel 1971 visitò il Polo nord, commentata dall'alpinista Rinaldo Carrel, primo italiano a raggiungere una meta così estrema. Dalle 18, quindi, proiezione del documentario «Baia di Churchill: storie di uomini e orsi polari». Alle 20 si cena con menu nordico - prenotazioni a partire dalle 14 di domani (costo 7 euro). Il programma della serata prevede la visione del video «Volo di mezzanotte», resoconto per immagini di un viaggio in mongolfiera realizzato da Giampiero Gandolfo. Alle 21.30 la rievocazione della grande impresa di Umberto Nobile a bordo del dirigibile Norge, accompagnati da filmati storici inediti che hanno per protagonisti personaggi come Enrico Toti. Tra gli appuntamenti più interessanti di domenica (dalle 15), Renato e Riccardo Cepparo spiegheranno le attività della prima base scientifica italiana al Polo sud, intitolata a Giacomo Bove, pioniere italiano della circumnavigazione al Mar Glaciale Artico. Ore 18 degustazione, poi dibattito sulle figure di epici esploratori polari. Alle 21.30, infine, la proiezione del film «Shackleton» di Charles Sturridge con Kenneth Branagh. Finale d'atmosfera: proiezione di scene d'aurora boreale, spettacolo naturale visibile soltanto a elevate latitudini.