Uno dei Pooh è già al museo: delle cere

«È emozionante. Di solito nessuno è profeta in patria». Un raggiante Stefano D’Orazio, capitolino doc, ha inaugurato ieri la propria statua al Museo delle Cere di Roma, collocata accanto a Pavarotti, Bocelli, D’Alessio, Zucchero e Ligabue nella «sala della musica». Insomma chi vuole vedere il proprio beniamino ritratto fedelmente e con una tecnica modernissima (dalle statue in cera si è passati all’elastomero) deve andare in Piazza SS. Apostoli: il mueseo ha cambiato civico, ora è al numero 67.