Un «Delfino» in tiratura limitata

Dopo aver fatto rivivere il mito dei «Sorci Verdi», celebre Squadriglia aerea distintasi nella II Guerra Mondiale, ed aver riportato le lancette indietro di 50 anni, al boom economico rappresentato dalla leggendaria Fiat 500, la TCM torna sul tema a lei caro delle imprese senza tempo dei nostri corpi militari, celebrando il primo sommergibile in servizio per conto della Marina Italiana e... il più recente: due unità che seppur a distanza di più di un secolo si sono distinte per essere le più all'avanguardia e tecnologiche dei loro tempi. Due motivi d'orgoglio per l'Italia. Il "Delfino", l'antesignano, fu realizzato nel 1889 (lungo 23 metri e largo 3, dal peso di un centinaio di tonnellate, dotato di uno dei primi veri periscopi e della prima bussola giroscopica) e le prove a mare avvennero nel 1892 con un equipaggio di 4 uomini. Centodieci anni dopo, il sommergibile «Salvatore Todaro» rilancia la Marina Italiana: un battello di medie dimensioni che dispone di tecnologie innovative che gli consentono prestazioni molto avanzate. Ispirato da questi due esempi della tecnica italiana, il Terra Cielo Mare Delfino è un orologio grintoso, ma dalla ricercata eleganza. La cassa in acciaio dal diametro di 47 mm contiene un movimento meccanico automatico, calibro ETA 2824-2, lavorato a Côtes de Genève, con viti blu in esclusiva per Terra Cielo Mare: la struttura dall'impronta, come detto, molto robusta è resa ancor più massiccia dal proteggi-corona a vite, con catenella agganciata alla carrure, e dalla lunetta rinforzata per garantire un'impermeabilità di 10 atmosfere. Il quadrante con il suo color «blu abissi» e la grande numerazione araba con punti sovrastanti rivestiti in Superluminova, conferisce all'orologio un aspetto molto tecnico, permettendo l'ottimale leggibilità anche alle profondità più elevate a cui ci si può spingere durante un'immersione.
Sempre con Superluminova è trattata la riproduzione del sommergibile «Delfino» posta sopra all'indice del sei mentre sul fondello è stata incisa l'immagine del nuovo sommergibile «Salvatore Todaro», con le date di entrata in servizio delle due unità. L'orologio, realizzato in serie numerata e limitata a 500 esemplari, è corredato da un elegante cinturino in cuoio bianco, un omaggio all'alta uniforme degli Ufficiali della Marina, ed è accompagnato da una scatola in legno che richiama gli orologi da marina. Si tratta di un «ufficiale gentiluomo» anche nel prezzo, fissato a 980 euro.