Delitti, la polizia insegna a trovare il colpevole

Da cinque edizioni è uno degli «angoli» più visitati del Festival della scienza. Perché in tanti prima o poi hanno sognato di essere un investigatore e risolvere delitti complicati incastrando il colpevole. Chi lo fa per professione si aiuta sempre di più con la scienza. Per questo che al Festival di Genova anche la polizia scientifica ha allestito un suo spazio per mostrare e spiegare ai visitatori come si possono risolvere i gialli all’apparenza più complicati.
Oggi sono due gli appuntamenti con gli esperti della scientifica, alle 11 e alle 17 ai Magazzini del cotone (modulo 7, piano terra) al Porto Antico. Tommaso Fornaciari spiegherà agli spettatori «l’analisi del crimine negli omicidi efferati: dalla scena del crimine al profilo dell’autore». Verranno raccontati i metodi di analisi partendo da casi concreti, gli episodi di criminalità che negli tempi hanno maggiormente scosso l’opinione pubblica.
Le conferenze proseguono fino al 6 novembre con due appuntamenti al giorno. Domani si parlerà di «verità dei geni, le prove offerte dalla biologia» (alle 11 e 17), domenica di «tracce di origine naturale e vegetale» (alle 11 e 17), lunedì dell’«identificazione delle vittime delle catastrofi naturali» (alle 10 alle 16). E poi ancora di «storie di voci e di statistiche» (martedì alle 10 e alle 16), di come scoprire se un biglietto o una banconota sono veri o falsi (mercoledì), di droga (giovedì), le indagini in caso di esplosioni (venerdì 2 novembre), delle impronte balistiche (sabato 3 novembre), delle luci forensi (domenica 4), della memoria del fuoco (lunedì 5) e infine di impronte digitali (martedì 6).
Per partecipare alle conferenze e agli eventi del festival (l’elenco completo si trova nel depliant alle biglietterie o nel sito www.festivalscienza.it) è necessario acquistare il biglietto giornaliero (9 euro l’intero, ridotto e scuole 7 euro) o l’abbonamento per l’intera rassegna (17 euro l’intero, ridotto 14, scuole 10).
Per le conferenze della polizia scientifica è necessaria inoltre la prenotazione in una delle biglietterie del Festival (palazzo della Regione in piazza De Ferrari, palazzina Santa Maria al Porto Antico, Magazzini dell’Abbondanza in via del Molo 4, Galata museo del mare, ex manifattura Tabacchi a Sestri Ponente). Al di fuori delle conferenze è possibile visitare lo stand-laboratorio della polizia scientifica, vedendo da vicino gli strumenti e facendo delle domande agli esperti.