DELITTO DI ASCOLI

È caccia all’uomo che ha trovato per primo il corpo di Melania Rea. E che ha fatto una telefonata anonima al 113. I carabinieri di Ascoli hanno trasmesso ieri agli organi di stampa la registrazione della chiamata partita da una cabina telefonica di Teramo il 20 aprile. Lo scopo è rintracciate il misterioso uomo. La voce della registrazione sembra essere di un maschio anziano dalla forte inflessione dialettale. Ecco la trascrizione della telefonata: «Buonasera, 113», «Buonasera, telefono per denunciare una cosa, ascolti...», «Da dove sta chiamando lei?», «Da Teramo stazione. Ascolti, a Ripe, Chiosco della Pineta...», «A Ripe dove? Ripe di Civitella?», «Sì. Ci sta nu corpo pe’ terra (c’è un corpo per terra, ndr)», «Per terra dove? Dentro il chiosco?», «No, fuori. Io stavo facendo una camminata... Ciao».