Delitto Fortugno: sciolta la Asl di Locri

Il Consiglio dei ministri ha sciolto della Azienda sanitaria locale 9 di Locri (Reggio Calabria), a causa della presenza di forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata e ha contestualmente nominato commissario prefettizio il dirigente in congedo della polizia Antonino De Luca. Lo scioglimento consegue al rapporto redatto dalla commissione d'accesso agli atti che era stata autorizzata in ottobre 2005 dal ministro dell'Interno Pisanu, dopo l'omicidio del vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria Francesco Fortugno. Il prefetto De Sena ha detto che questo è un «provvedimento atteso» mentre Maurizio Gasparri ha parlato di apertura di uno «scenario inquietante» e ha aggiunto: «Dobbiamo sapere la verità sul delitto Fortugno»