Delitto Rea, la Cassazione:"Parolisi resta in carcere"

La Cassazione ha respinto il ricorso della difesa del caporalmaggiore, che resta in carcere

Salvatore Parolisi resta in carcere. A deciderlo è stata la corte di Cassazione che ha confermato l’ordinanza di custodia cautelare del tribunale del Riesame dell’Aquila emessa nei confronti del caporalmaggiore accusato di aver ucciso la moglie Melania Rea.

Respinto il ricorso presentato dalla difesa di Parolisi che chiedeva di ribaltare l’ordinanza dello scorso 23 agosto. La difesa di Parolisi, rappresentata da Valter Biscotti, puntava molto su una prova che, a suo dire, avrebbe scagionato il caporal maggiore.

In pratica, secondo la difesa di Parolisi, l’uomo non avrebbe ucciso perché quel giorno indossava una maglia a maniche corte mentre le indagini hanno refertato sulla coscia destra di Melania una striscia di sangue che sarebbe stata lasciata da un polsino di un indumento a manica lunga con zigrinature. Una tesi difensiva che la Cassazione bocciando il ricorso non ha condiviso.