Delta e Air France partner sull’Atlantico

Offerta comune delle due più grandi compagnie del mondo sulle rotte transoceaniche. Vantaggi per i passeggeri
<br />

Delta Air Lines e i sui partner Air France e Klm hanno introdotto in tutta Europa, a partire da questo mese, contratti commerciali comuni per le agenzie di viaggio e le aziende partner. I nuovi contratti assicurano efficienza commerciale tra le tre compagnie aeree e i loro clienti corporate in tutta l’area europea, e rappresentano un passo fondamentale nel progresso dell’accordo di joint venture, che prevede per Air France e Delta la condivisione di costi e profitti sulle rotte transatlantiche. Frank Jahangir, vice-president delle vendite europee di Delta, ha commentato: “Il contratto comune porta numerosi vantaggi ai nostri clienti in tutta l’area. Innanzitutto, il contratto prevede un unico punto di riferimento, che assicura una gestione efficiente del contratto stesso per tutte le parti coinvolte. A oggi i nostri tre vettori operano 710 frequenze settimanali sulle rotte transatlantiche, che saranno tutte comprese in questo unico accordo. Tutti i vettori saranno di supporto al contatto principale, in modo da garantire ai nostri partner commerciali l’esperienza e la conoscenza approfondita dello scenario competitivo nelle maggiori aree di traffico. Inoltre, tutti e tre i vettori lavorano ora con la stessa piattaforma contrattuale, che assicura efficienti processi di monitoraggio dei contratti in tutta l’area”. Negli anni passati, Air France e Delta hanno creato fra loro rapporti di forte alleanza. Air France e Klm si sono fuse nel 2004. Nel 1998 Klm e Northwest Airlines hanno dato vita ad una joint venture transatlantica; Air France e Delta hanno siglato una joint venture transatlantica nell’aprile 2008 e nel novembre dello stesso anno Delta si è fusa con Northwest Airlines, sotto l’unico nome di Delta. Aggiunge Jahangir: “Pensiamo di poter presto integrare le operazioni transatlantiche in una joint venture a tre. Un passo fondamentale in questo senso è stato compiuto nel 2008, quando lo Us Department of transportation ha garantito l’immunità antitrust ad Air France, Delta e Klm sulle rotte transatlantiche. Con il riconoscimento dell’immunità antitrust, possiamo offrire ora un’ulteriore ottimizzazione – di cui il contratto comune è un esempio – ai nostri partner commerciali in tutta Europa”. Pierre Descazeaux, senior vice president european and north Africa network di Air France ha aggiunto: “Questa innovazione arriva al momento giusto: tutte le compagnie desiderano servire meglio i propri clienti e, al tempo stesso, massimizzare l’efficienza e la portata globale dei loro accordi. In questo modo, Air France, Delta e Klm accrescono la propria competitività nel più importante mercato aereo mondiale”. Oltre a un contratto comune, le joint venture assicurano vantaggi tangibili ai propri clienti, come il lancio di nuovi voli tra Europa e Stati Uniti, una migliore distribuzione degli orari di volo e migliori collegamenti tra gli hub delle tre compagnie in ambedue i continenti, oltre a maggiori opportunità di guadagnare e redimere miglia.
PS