Delta e Northwest verso la bancarotta

Delta Airlines e Northwest Airlines, terza e quarta compagnia aerea statunitense, hanno chiesto di essere ammesse al Chapter 11, cioè alla bancarotta protetta secondo la legge americana. Le perdite accumulate dai due vettori negli ultimi cinque anni ammontano infatti a 38 miliardi di dollari e negli ultimi tempi la situazione è stata aggravata dal caro petrolio.
Martedì Northwest ha comunicato che non onorerà pagamenti per complessivi 42 milioni di dollari, con la conseguenza che si trova a questo punto sull'orlo della bancarotta, a meno che non intervengano novità sul fronte della riduzione dei costi. La compagnia potrebbe far fronte all'emergenza chiedendo ulteriori concessioni di propri dipendenti, per un importo di circa 1,4 miliardi di dollari. La categoria dei piloti potrebbe venire incontro all'azienda, considerato che il piano pensionistico è sottofinanziato e che la prospettiva di una bancarotta comprometterebbe le prestazioni previdenziali. Si tratterebbe di seguire l'esempio di American Airlines, che nel 2003 ottenne dal personale concessioni per 1,8 miliardi di dollari.
Delle due compagnie in difficoltà, quella messa peggio è in ogni caso Delta, che ha debiti per circa 20 miliardi di dollari. Attualmente già due compagnie aeree statunitensi si trovano in Capitolo 11: Us Airways e United Airlines.