Delude il debutto Per gli operatori prezzo troppo alto

Esordio deludente per Marazzi, la prima matricola a debuttare in Borsa nel 2006. Il titolo, collocato a 10,25 euro ha chiuso la seduta a un prezzo di riferimento di 9,9 euro (meno 3,48%) con scambi pari a 3,9 milioni, cioè allo 0,4% del capitale. Secondo alcuni operatori, la società è buona ma il prezzo di collocamento fissato era troppo alto. Il range proposto era 10,25-13 euro. L’Ipo di Marazzi si era chiusa venerdì scorso con richieste pari a 1,7 volte l’importo offerto pari a un totale di 28.853.000 di azioni ordinarie (28,22% del capitale). Il management della società si è detto comunque soddisfatto dello sbarco in Borsa. «Non ci preoccupa il fatto che i primi prezzi segnati al debutto non siano proprio brillanti - ha dichiarato l’ad Michele Preda -, guardiamo al medio-lungo periodo, sappiamo che la società è solida e contiamo in ottimi risultati per il 2006».