Delvecchio fa lo 007 per studiare l’Atalanta

Una spia per Novellino. Gennaro Delvecchio nella veste di «007» blucerchiato è stato al fianco dell'allenatore della Sampdoria tutta la settimana per studiare l'Atalanta. Nessuno meglio di lui può interpretare il gioco dei bergamaschi. Grande amico di Stefano Colantuono con cui ha condiviso diverse stagioni, con il mister nerazzurro nelle vesti prima di giocatore poi di allenatore (Sambenedettese e Perugia), il centrocampista della Samp racconta del suo feeling con il tecnico rivelazione del campionato: «A Colantuono sarò grato a vita, come calciatore l'ho conosciuto quando ormai chiacchierava e basta- scherza Delvecchio-, come tecnico mi ha aiutato tanto, soprattutto dal punto di vista umano. Se sono arrivato fino a qui lo devo a lui. Siamo amici da una vita ma saremo avversari per 90 minuti». Un rapporto sempre solido tanto che, in estate, Gennaro sarebbe potuto passare all'Atalanta: «C'era la possibilità ma alla fine ho preferito Genova- spiega-. Fa parte del passato, non rinnego la scelta». Novellino si è affidato ai suoi suggerimenti per preparare la sfida di domani: «Ho dato 2 consigli: attenti alle palle inattive - continua-, e occhio ai cali di concentrazione: contro l'Atalanta sarà una battaglia. Dobbiamo avere l'umiltà di affrontarli come fossero il Milan». Ballottaggio Sala- Terlizzi per un posto al centro della difesa. Ieri la squadra si è allenata a porte chiuse, questa mattina rifinitura prima della partenza per Bergamo, dove la Samp sarà seguita da 1.500 sostenitori. Ad arbitrare sarà Andrea Romeo di Verona.