Delvecchio si presenta con tre gol ai cugini

Emmanuele Gerboni

Il suo biglietto da visita? I tifosi della Samp lo hanno già messo nel portafoglio. Vicino alla foto di famiglia, lo merita. Moglie, figli ma c'è ancora qualcosa. E' quel record di Gennaro Delvecchio. Tre gol al Genoa in due anni. Spieghiamola anche così. Tre gol al Genoa in tre partite esatte. «E' vero, ho giocato contro la squadra rossoblu soltanto in quelle occasioni e ho realizzato una doppietta e un gol». Ricapitolando. Delvecchio indossa la maglia del Catania, storia di due anni fa. Entra e fa saltare il banco. Un bis che regala agli etnei tutta la posta. Replay. Il Perugia sbarca a Genova, e c'è sempre lui. Su quel pallone Scarpi non ci arriva, lui si. E sono tre. Il prossimo ci sarà il derby, qui i tifosi della Samp potrebbero pure sognare qualcosa di simile ma è troppo presto per anticipare. Delvecchio piace alla Samp, la Samp piace da matti anche a Delvecchio.
Come andrà a finire? C'è tutto per fiutare un finale con il sorriso. Lui aspetta, parte da una premessa da apprezzare e raccontare. E' un ottimo calciatore. E dov'è lo scoop? E pure una persona vera, autentica, genuina. Pugliese purosangue che ha visto la serie A solo di striscio e adesso vorrebbe prenotare un posto fisso: «Avrò sempre il massimo rispetto e gratitudine per la famiglia Gaucci, mi hanno acquistato quando giocavo in C2 e per cinque anni ho fatto parte di questo progetto. Adesso, il Perugia sta vivendo una situazione particolare, non mi sembra giusto sbilanciarmi sul mio futuro». Ci riproviamo e qualcosa di interessante ce lo racconta. Se davvero si liberasse a parametro zero, ci sarebbe la fila per portarselo a casa.
Lui, però, ha le idee chiarissime: «Sarei molto orgoglioso di indossare la maglia della Samp, sarebbe un'opportunità straordinaria per il sottoscritto, è inutile negarlo. E' una società ambiziosa che ha obiettivi molto importanti. E poi devo confessare che lo stadio di Genova mi ha sempre affascinato. Ripeto, aspetto qualche notizia». Gennaro Delvecchio, questo è il suo biglietto da visita. Da prendere e conservare.