Demi dice "addio" ad AshtonLa loro favola rosa è finita

Demi Moore ha chiesto il divorzio dal giovane marito dopo sei anni di matrimonio. "Una scelta sofferta", dice lei, ma necessaria dopo che lui l'aveva tradita

Il matrimonio tra Demi Moore e Ashton Kutcher, paparazzatissimo nei sei anni di durata della loro unione, sembra essere giunto definitivamente a un capolinea. Se il loro rapporto di coppia era già stato messo alla prova più volte dalle presunte infedeltà del 30enne Ashton, con conseguente terapia dal loro personale padre spirituale di Kabbalah, ora Demi sembra aver messo per sempre la parola "fine" al matrimonio.

"È con grande tristezza e un peso sul cuore che ho deciso di porre fine dopo sei anni al mio matrimonio con Ashton", dice la Moore all'Associated Press, rattristata dal fatto di essere venuta meno a "valori" che ritiene "sacri", determinata però ad andare avanti e a proteggere la privacy della sua famiglia in una situazione difficile. E le fa eco anche l'ormai ex marito, che dalle pagine di Twitter, social network che ha sempre usato molto, confessa che terrà "sempre nel cuore il tempo trascorso con Demi", ma che d'altra parte "il matrimonio è una delle cose più difficili e purtroppo a volte fallisce".

Un fallimento che arriva dopo sei anni in cui era stato detto tutto e il contrario di tutto sulla loro relazione, commentando soprattutto la grande differenza d'età tra i due coniugi, forse il motivo per cui - insinuano alcuni - Ashton avrebbe tradito la moglie con la più giovane Sara Leal (23enne), solo dieci anni più giovane del bell'attore. D'altra parte neppure i due avevano mai fatto mistero della "stranezza" del loro matrimonio, con Demi che aveva più volte dichiarato come "se qualcuno avesse detto: incontrerai un uomo di 25 anni che starà con te e si prenderà i tuoi tre figli come bonus", avrebbe risposto "continua a sognare". Perché non solo Kutcher l'aveva sposata ma si era anche preso cura dei figli che lei aveva avuto dal precedente matrimonio con Bruce Willis: Rumer, Scout e Tallulah Belle.

Per ora le carte che ufficializzeranno il divorzio ancora non sono state depositate, ma, giurano i tabloid statunitensi, è davvero solo questione di poco.