Democratici Penati difende i suoi segretari «No ai tutor»

Filippo Penati difende i giovani democratici reduci dalla sconfitta delle primarie e dice no alla proposta della senatrice milanese del Pd, Marilena Adamo, di un gruppo di persone consolidato per storia, radicamento sul territorio e rappresentativo delle varie anime del Pd, che affianchi il giovane gruppo dirigente milanese. «Se sarà accettata - dice Penati - sarà un segnale di irresponsabilità, che indebolirà il partito, anziché rilanciarlo». «Non dobbiamo cambiare il segretario regionale e quello provinciale, auspico che la direzione riconfermi piena fiducia a Cornelli e Martina».