Demoliamo Begato per renderla vivibile

Gentile dottor Lussana, chi di noi è stato almeno una volta nella sua vita al quartiere Diamante di Begato si è sicuramente chiesto se si può vivere in un tale degrado. Diamante, un nome poco appropriato per edifici che appaiono come mostri di cemento, palazzi dove gli ascensori sono rotti per mesi o per anni, dove la spazzatura è accatastata e abbandonata in ogni angolo, dove le scritte delle bombolette spray invadono ogni parete.
Un tale degrado urbanistico, dove ha sede anche la delinquenza, è difficile da risolvere. Nel corso degli anni l’Amministrazione Comunale ha annunciato grandi interventi urbanistici per sezionare la Diga in blocchi distinti e separati, cercando di spezzare l’edificio lungo oltre un chilometro in sei palazzi, ma tale operazione non solo non è riuscita ma oggi molti di questi appartamenti risultano essere vuoti. Ieri finalmente una bella notizia che va nella direzione che Forza Italia ha da sempre sostenuto: «giù la Diga, piazze ed edifici nuovi»; la proposta, lanciata dall’Urban Center, organismo dell’Associazione Architetti, indica tecnicamente come sia possibile riqualificare un quartiere così degradato della città. Ora la palla passa al Comune di Genova, dove Forza Italia si impegnerà perché la questione possa essere al più presto seriamente discussa e portata avanti nell’interesse della nostra città e dei suoi abitanti.
P.S. Caro direttore, lo spirito originario del nostro movimento di Forza Italia si ritrova soprattutto condividendo battaglie giuste come questa e non polemizzando facendosi molto volte del male da soli.
Raffaella Della Bianca
Consigliere Comunale Forza Italia

Annunci

Altri articoli