Demoni, ragazzine non morte, e deicidi: ecco «mood», la collana giovane di Einaudi

Con la pubblicazione del romanzo di Lauren McLaughlin, Quattro giorni per liberarmi di Jack (in libreria questa settimana) Einaudi Stile libero inaugura la nuova sezione «mood». La sezione punta ai giovani e si rifà, parola dell’editore dello struzzo, a Smells like teen spirit (una canzone dei Nirvana) e alle «nuove frontiere del gusto contemporaneo». Ecco alcune delle prossime uscite di questa collana molto «grunge» e con gli anfibi ai piedi: Jess Rothenberg, Storia catastrofica di noi due (Una quindicenne muore - letteralmente - con il cuore spezzato, e peregrina negli stadi che separano la vita dall’aldilà); Giulia Besa, Numero sconosciuto (Sara ha vent’anni e un giorno inizia a ricevere sms da un numero sconosciuto, che le impartisce ordini. Li esegue, finché non scopre la missione cui è destinata: uccidere gli dèi): Davide Roma, Il bacio di Jude (A 16 anni Jude scopre di essere l’Ospitante, ossia colui in cui si incarnerà il demone Shaitan)... Beh non c’è che dire quando all’Einaudi decidono di fare i ragazzini lo fanno sul serio...