Demoskopea: «I consumatori attenti al verde anche in banca»

Banche e ambiente. Un legame (finora) insospettabile. Eppure ci sono istituti bancari che fanno attenzione ai temi dell’ecologia, e del risparmio energetico in particolare. E - ulteriore sorpresa - molti clienti-consumatori, a parità di condizioni, sono disposti a scegliere le banche - le imprese in generale - che dimostrano attenzione per l’ambiente. Per una discreta fascia di clienti risulta molto importante (28%) o abbastanza importante (45%). Risulta dall’indagine che Demoskopea, istituto di ricerche sociali e di mercato, ha condotto per testare l’impatto sui «consumatori» di queste scelte verdi. L’88% del campione coinvolto, su un campione di 1000 consumatori, è «emotivamente» preoccupato per il futuro, e un 85% ritiene che negli ultimi anni l’ambiente e il clima siano divenuti argomenti cruciali, degni della massima attenzione. «Il tema ambiente è sempre più cruciale - spiega Simona Beltrame, amministratore delegato di Demoskopea - e anche le principali aziende nazionali e internazionali si sono organizzate per creare una politica ecologica. E ancora una volta la consapevolezza dei consumatori è decisiva, discriminante nel premiare offerte in grado di coniugare l’affidabilità dei servizi a un’efficace strategia fondata sull’impegno ecologico». Dallo scenario di analisi è emersa una classifica delle banche che hanno comunicato meglio tale percorso «ecologista». Ed è stato istituito da Demoskopea il premio «Best Place for Green», conferito a Ubi Banca.