Denozza rinuncia al posto nel cda

Mediobanca

Francesco Denozza rinuncia a candidarsi di nuovo come consigliere indipendente nel cda di Mediobanca «per scelte personali». Denozza, professore universitario torinese, era nel consiglio di sorveglianza di Mediobanca in quota al fondo Amber, dopo aver già ricoperto un incarico analogo nel consiglio di amministrazione di Telecom Italia durante la gestione targata Marco Tronchetti Provera. Ipotesi di stampa davano per probabile la sua riconferma nel nuovo consiglio d’amministrazione di Mediobanca, che sarà nominato dall’assemblea del 28 ottobre, chiamata a sancire il ritorno alla governance tradizionale da quella duale.