La denuncia Ferri (Csm): «L’Anm sbaglia, siamo isolati»

«Queste proteste ci isolano». Intervistato dalla «Stampa», il giudice Cosimo Ferri, membro del Csm, ammette gli esiti negativi della protesta dell’Anm svoltasi sabato in tutta Italia. Ferri spiega che a Messina le toghe non hanno aderito per una questione di «ragionevolezza»; «la mia corrente di Magistratura indipendente e tantissimi magistrati crediamo che le critiche vadano espresse ma nelle sedi istituzionali e attraverso le forme dovute». La via giusta, dunque, non è quella di rifiutare il dialogo. Secondo l’alto togato «il vertice dell’Anm ha scelto una forma di protesta che non era condivisibile, lontana dal sentire comune dei magistrati».