La denuncia di Schifani: "E' uno stillicidio"

Il presidente del Senato invita le istituzioni e le forze
imprenditoriali e del mondo operaio a promuovere una maggiore
cultura del rispetto delle regole sul lavoro

Roma - Di fronte a uno stillicidio che continua serve l’impegno bipartisan del mondo politico. È il monito del presidente del Senato, Renato Schifani, che commentando l’ennesima morte sul lavoro invita le istituzioni e le forze imprenditoriali e del mondo operaio a promuovere una maggiore cultura del rispetto delle regole sul lavoro.

"Credo - ha detto Schifani avvicinato dai cronisti a Palazzo Madama - che si tratti ormai di uno stillicidio di fronte al quale tutti dobbiamo fare la nostra parte per porvi termine". Per la seconda carica dello Stato, "si tratta anche di un fatto culturale: occorre fare in modo - ammonisce Schifani - di verificare se nel mondo operaio, e non soltanto in quello imprenditoriale, vi sia la consapevolezza che applicare e rispettare le regole di sicurezza sia una bene di tutti. Credo che ormai - aggiunge - questo continuo stillicidio stimolerà il mondo politico tutto, di maggioranza e opposizione". In questo senso, Schifani plaude all’iniziativa del responsabile del Welfare: "Credo che abbia fatto bene ieri il ministro sacconi a convocare tutti i settori coinvolti nel mondo del lavoro attorno a un tavolo per individuare regole comuni. Ma - precisa - nello stesso tempo effettuare anche un richiamo che vuole essere anche culturale nei confronti di tutto il mondo del lavoro".