Denzel Washington investigatore

Patrizia Rappazzo

Denzel Washington e Spike Lee per la quarta volta insieme sul set, dopo He got game, Mo' better blues e Malcolm, con il thriller Inside man che, al suo esordio sugli schermi, ha dominato il botteghino Usa incassando ventinove milioni di dollari. Il film, denso di numerosi colpi di scena, conta su un solido cast con Jodie Foster e Clive Owen,nei panni di un rapinatore anomalo. Con questo film, il più commerciale girato finora, il regista rapper Lee, strizza l'occhio a Quel pomeriggio di un giorno da cani e firma un'opera corale, attualissima, raccontando attraverso un montaggio di piani temporali diversi e un ritmo serrato, la storia di una singolare rapina ad una banca. Suspense,ma anche ironia e riflessione sulla realtà multietnica newyorkese e sulla paura che assedia la grande e democratica, vecchia città di New York.
Un Anthony Hopkins in stato di grazia con Indian - La grande sfida firmato da Roger Donaldson, in cui il settantacinquenne Burt Munro, dopo una vita trascorsa a mettere a punto la sua motocicletta Indian del 1920, si mette in viaggio dalla lontana Nuova Zelanda per raggiungere le saline di Bonneville, nello Utah, collaudarla e stabilire il record di velocità. Dopo numerosi ostacoli,l'uomo uscirà vincitore e il record mondiale stabilito nel 1967 resta ancora imbattuto.
Una intrigante esperienza di scambismo per Daniel Auteuil e Sabine Azema, diretti dai fratelli Larrieu, con Incontri d'amore, il film francese che porta sullo schermo gli intrecci eroticosentimentali di una coppia borghese di una certa età che si trasferisce in una cittadina ai piedi di una montagna dove riscoprirà, attraverso una coppia di giovani vicini, i sensi che credevano sopiti.
Ambientato nell'anno 600, in Inghilterra e Irlanda, Tristano e Isotta diretto da Kevin Reynolds, è una delle più note, romantiche e sfortunate relazioni d'amore in cui la storia rivive in un'epopea cavalleresca e realistica. Il film è prodotto da Ridley Scott che dopo Le crociate ha voluto portare sullo schermo la storia tragica di due anime destinate ad essere divise per sempre.
Tra linguaggio colorito, suicidi di adolescenti obesi, maltrattamento di minori, forchette negli occhi e parolacce a raffica, arriva in sala Terkel in trouble, un film d'animazione in 3D, campione di incassi in Danimarca, dove è uscito col divieto ai minori di tredici anni e dove ha surclassato al box office colleghi del calibro di Shrek 2. Il film (doppiato da Elio e le storie tese), un cartoon a metà strada tra la parodia del musical e l'horror splatter, è in realtà una riflessione sul bullismo nelle scuole, sulla famiglia, l'amicizia e l'educazione.
In uscita anche The Edukators di Hans Weingartner, storia di tre giovani ribelli, decisi a cambiare il mondo; Nanny Mcphee - Tata Matilda, diretto da Kirk Jones con Emma Thompson, favola semiseria su Tata Matilda, una storia per bambini molto britannica e molto dark ambientata in Inghilterra nel periodo tardo-vittoriano, in una casa che sembra uscire da un racconto di Dickens e con un giardino selvaggio dove qualsiasi magia può accadere.