Deputato «salva» l’azienda col digiuno

Dopo 39 giorni di sciopero della fame e 21 chili persi Jean Lassalle alla fine ce l'ha fatta: l'unica piccola industria che si trovava nel cantone di Accous, incastrato nei Pirenei atlantici, in Francia, non si muoverà. Nel giorno del suo ricovero d'urgenza in ospedale per ordine dei medici dell'Assemblea nazionale, il parlamentare del centrodestra, 51 anni, figlio di pastori, ha avuto la garanzia che la Toyal Europe, del gruppo giapponese Toyo Aluminium, non delocalizzerà la produzione ma amplierà sul luogo l'azienda.