È derby dell’antipolitica Grillo all’arrembaggio

In questa fase confusa può capitare di tutto, anche che il bue dia del cornuto all’asino. Tra le nuove formazioni politiche la cui missione è pescare tra gli scontenti c’è chi ha deciso di scontrarsi frontalmente con Beppe Grillo. È il partito dei Pirati, che lo scorso fine settimana a Trento ha annunciato di voler prendere parte alle prossime elezioni «con forme e metodi che decideremo tutti assieme, in rete». La formula somiglia tanto a quella grillina tanto che Grillo sul suo blog ha scritto di «movimenti di distrazione politica» che vogliono «impedire un’affermazione a livello nazionale del Movimento 5 Stelle». A volte l’immaginazione supera la realtà: siamo oltre l’imitazione, siamo alla copia «piratata» del rapporto tra Grillo e il Pd.