«Il derby è un derby Ma poi passa e le amicizie restano»

Si respira sempre aria di derby. Anche quando la Sampdoria è in crisi e i "cugini" sono distanti anni luce. Ieri mattina al liceo D'Oria erano ospiti i calciatori blucerchiati Delvecchio, Pazzini e Gastaldello, per incontrare gli studenti. «Ho tanti amici genoani, anche perché il calcio è una cosa, la vita reale un'altra. Nel derby contano i colori, certo. Ma poi i risultati passano, le amicizie restano» racconta Gennaro Delvecchio. Parole di serenità, ideali per allontanare - almeno per qualche ora - i fantasmi della B. «Ho conosciuto bene Criscito e Palladino ai tempi dell'under 21. È vero: l'amicizia resta», spiega Pazzini.
Ma poi c'è da parlare anche di una situazione in classifica tutt'altro che rassicurante. La Samp ha solo sei punti di margine sulla zona calda. «La squadra è forte e il gruppo unito, anche se ogni tanto sento dire il contrario - attacca Delvecchio - ma noi remiamo tutti dalla stessa parte». A proposito, Delvecchio - così come Lucchini - continua a lavorare a parte a Bogliasco. «Spero di tornare presto disponibile, non vedo l'ora di dare nuovamente una mano alla squadra», dice Delvecchio. Non preoccupano invece le condizioni di Bellucci. Sono rientrati dagli impegni con le rispettive nazionali Dessena, Padalino e Ziegler.
Domenica c'è la Juventus. Emozione speciale per l'ex di turno Daniele Gastaldello: «Andiamo a Torino per combattere, cercando di non ripetere gli errori fatti col Siena». E poi - al liceo D'Oria - tanto entusiasmo per Giampaolo Pazzini, due gol nelle ultime due partite: «Spero che la prossima volta i miei gol siano decisivi per vincere. Cassano? È fortissimo, l'intesa con lui migliora di giorno in giorno. La Juve? Ho già segnato tre gol ai bianconeri, quando giocavo alla Fiorentina…».
Pazzini - di fronte agli studenti - ha parlato anche dei tanti discussi decreti sulla sicurezza negli stadi. «Penalizzano soprattutto i tifosi tranquilli, facendo fare loro lunghe code e lunghi controlli, mentre chi vuole entrare per scopi diversi entra lo stesso, i modi esistono purtroppo». Intanto oggi la Sampdoria Primavera sarà impegnata - alle 15 - contro il Rimini al torneo di Viareggio. Basterà un pareggio, ai blucerchiati di Fulvio Pea, per avere la certezza del primo posto nel girone di qualificazione.