Il derby Lecce-Bari a porte chiuse

Ancora una volta le rivalità cittadine e la minaccia ultrà mette ko il campionato: la sfida pugliese infatti si giocherà senza pubblico. Il 2 dicembre il caso Diamoutene

Lecce - Tutto come previsto. Purtroppo. Per motivi di sicurezza si disputerà a porte chiuse il derby Lecce-Bari in programma il prossimo 6 gennaio nel capoluogo salentino. Lo ha deciso il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica riunito questa mattina nella prefettura di Lecce.

Caso Diamoutene Che il clima non fosse dei migliori lo si era già capito ad inizio mese con l'aggressione al difensore del Lecce Diamoutene da parte dei suoio stessi "tifosi": un gruppo di ultrà era entrato in campo durante l'allenamento della squadra salentina e pretendeva che Diamoutene si sfilasse la maglia giallorossa. Al calciatore si rimproverava infatti di aver vestito la maglia del Bari in passato.