Il derby letterario dei sindaci

«Lo vediamo spegnersi sempre di più, come una candela, in una condizione di indigenza che stringe il cuore». A lanciare l'ennesimo allarme sulla sorte di Antonio Cingari, 69 anni, sfortunato fratello di Salvatore Cingari, imprenditore genovese tra i più avveduti e capaci, scomparso improvvisamente quattro anni fa e che fu patron di Telespazio, Teleliguria e Telegenova, è ancora una volta Franca Brignola, volto noto della tv genovese, direttore editoriale di Telegenova, che è stata amica e collaboratrice di Salvatore Cingari e che ha sempre continuato a interessarsi del fratello, Antonio, molto amato e aiutato dall'imprenditore televisivo. «Un uomo provato dalla vita e dalla malattia - racconta Brignola - che insieme alla moglie vive in condizioni di povertà assoluta da quando è venuto a mancare l'aiuto del fratello. Un uomo, Antonio, che è stato anche vittima di raggiri e truffe. E nessuno dei famigliari, di chi dovrebbe farsi carico del dolore di quest'uomo, fino ad oggi, pur avendone le risorse, si è fatto avanti» è la denuncia di Franca. Chi invece aiuta (...)