Derby targato Cdl: la Lega insegue Fi

Meda l’anomala, la bizzarra dove tra quindici giorni la battaglia per conquistare la poltrona più importante del palazzo è da combattere tutta nell’area del centrodestra. Cinque anni fa il Carroccio, dopo un decennio di governo anni locale, fu costretto alla resa per soli 47 voti: in giunta s’insediarono Forza Italia, Alleanza nazionale e Udc. Adesso, al ballottaggio, è la rivincita tra Giuseppe Ferrario del Polo e Giorgio Taveggia alfiere della Lega Nord. Nella città dei commercianti, degli artigiani e degli industriali paradossalmente la decisione per eleggere il primo cittadino spetterà agli elettori dell’Unione che con Luigi Buraschi ha rastrellato il 27,2 per cento dei consensi. «Purtroppo, hanno prevalso i personalismi – conferma Giuseppe Ferrario -. In ogni caso, i medesi si rispecchiano nella coalizione di centrodestra e tra due settimane vinca il migliore».