Deschamps: «Il Genoa può essere la svolta»

da Torino

Prima contro seconda. Juventus-Genoa, oggi a Torino. Partita di fascino e storia vera, visto che i precedenti sono 126. In più, tra i rossoblù va segnalata la presenza di un ex importante (Di Vaio) e di uno tra i migliori giovani difensori d'Italia che la Juve ha appena riscattato per 7,5 milioni: Domenico Criscito.
«È una gara che potrebbe dare una svolta alla stagione - ha ammesso ieri Deschamps -. In caso di vittoria, faremmo un passo avanti molto importante». Serviranno magari nervi più saldi di quelli mostrati contro il Rimini, anche se il tecnico bianconero parla di squadra che gli è piaciuta «sul piano della determinazione e della grinta agonistica e sul piano fisico. Abbiamo capito che il senso del sacrificio può portarci lontano: anche se alla fine è la tecnica a far la differenza, a volte abbiamo perso punti perché siamo stati inferiori ai nostri avversari sul piano fisico». Capitolo formazione: al posto dello squalificato Balzaretti giocherà probabilmente Chiellini, con conseguente inserimento di Legrottaglie centrale al fianco di Zebina. In attacco, Del Piero con Trezeguet.