Deserto e petrolio un regno d’oro nel Golfo Persico

Il sultanato dell’Oman si trova all’estremità sudorientale della penisola arabica: i suoi vicini sono gli Emirati arabi, lo Yemen e l’Arabia saudita. Per il resto, il deserto del sultanato è circondato dall’acqua salata del Golfo Persico e del mare Arabico. La popolazione è di soli 3,3 milioni di abitanti e la risorsa principale è il petrolio. Quando Qaboos Bin Said salì al trono, nel 1970, lo stato si chiamava ancora «sultanato di Mascate e Oman». Il sultano, nato il 18 novembre del 1940 e figlio del sultano Said Bin Taimur, ha ricevuto un’educazione rigidamente britannica: college in Gran Bretagna e formazione militare nella celebre accademia di Sandhurst, quella in cui studiano anche gli eredi alla corona d’Inghilterra. Qaboos Bin Said è tornato nel suo paese natale nel ’64. Sei anni dopo la salita al trono. In Oman Sua Maestà possiede cinque palazzi. È appassionato di barche, automobili e musica classica: ha anche una sua orchestra personale di oltre cento musicisti.