Desideri: «La cura del ferro? Un flop firmato Rutelli e Veltroni»

Tre domande a Fabio Desideri, capogruppo della Lista Storace alla Regione Lazio.
Come giudica la tanto propagandata «cura del ferro» del trasporto romano?
«Un fiasco, da Rutelli a Veltroni. Fumo negli occhi dei cittadini costretti a subire i disservizi dell’Atac e i discorsi al cloroformio del sindaco. Baste pensare alla metro A che chiude alle 21, alle preferenziali smantellate, ai guasti dei tram che io continuo a denunciare».
Tra le promesse, le fermate intelligenti per bus e tram...
«Pensate alle paline elettroniche lungo il percorso dell’Otto. Non funzionano, è un viaggio al buio. Lo stesso sulla linea 2. Ora stanno installando le “fermate tecnologiche” su alcune linee bus. Ne vedremo delle belle».
Gli utenti del trasporto pubblico hanno avuto una caduta vertiginosa. E Veltroni non dà spiegazioni...
«Le cifre sono preoccupanti se si divulgano. Cosa che il Comune si guarda bene dal fare. Chiederò un dibattito in Regione sul trasporto pubblico: confronteremo dati e cifre, rispolverando articoli di giornale, per far emergere il flop degli annunci cui il sindaco non ha dato seguito».