«Desideri preziosi»: gli orafi romani danzano coi gioielli

Stefania Scarpa

Si svolgerà da domani al 9 dicembre prossimo presso il Tempio di Adriano in piazza di Pietra la tredicesima edizione di «Desideri Preziosi», mostra annuale del prodotto artigiano di oreficeria e argenteria di Roma e provincia dal titolo «Passi di danza raccontati nell’oro». La manifestazione, organizzata dalla Camera di Commercio di Roma in collaborazione con la Cna e le altre associazioni di settore, rappresenta un appuntamento ormai tradizionale nel panorama degli eventi cittadini. Ogni anno gli orafi partecipanti alla mostra devono ispirarsi ad un tema diverso, che nelle edizioni precedenti ha riguardato figure storiche quali il Bernini, Benvenuto Cellini, Dante Alighieri e anche contemporanee come Federico Fellini. Quest’anno il tema è il gemellaggio tra la danza e il gioiello. Non a caso all’inaugurazione parteciperà come ospite d’onore Fethon Miozzi, ballerino di fama internazionale, che lavora attualmente a San Pietroburgo.
Agli artisti orafi partecipanti è stato richiesto di interpretare la danza attraverso la creazione di un gioiello, sia esso spilla, ciondolo, anello o oggetto d’argenteria. È un’iniziativa che, grazie all’alta qualità degli artefatti esposti, ha assunto negli anni sempre maggiore importanza, tanto da diventare vetrina di riferimento dell’operosità e della creatività degli artisti orafi di Roma e provincia e che, nelle scorse edizioni, ha registrato un grande richiamo di pubblico (30mila visitatori) e specialisti del settore. Nella scorsa edizione gli artigiani espositori sono stati 78.
Nella provincia di Roma sono circa 700 le imprese operanti nella produzione e nella lavorazione di oggetti di oreficeria, argenteria e affini, di cui circa 600 sono imprese artigiane.
La mostra è a ingresso libero, è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 22, salvo l’ultimo giorno, in cui la chiusura sarà anticipata alle 13. Per informazioni al pubblico, tel. 0652082587.