Design, arte e foto «Mercanteinfiera» non è più soltanto modernariato

La kermesse internazionale di antichità e collezionismo in programma da oggi fino al 6 marzo si rinnova. E apre le porte a nuovi linguaggi

Alessandra CioccarelliPrende il via oggi l'edizione primaverile di Mercanteinfiera, ma il 2016 è un anno di grandi novità. La prestigiosa kermesse internazionale di modernariato, antichità e collezionismo in programma a Fiera Parma fino al 6 marzo si arricchisce di un nuovo volto. Quello contemporaneo. «Per la nostra rassegna di arte, il 2016 sarà l'anno del cambiamento afferma Ilaria Dazzi, brand manager dell'evento Per Fiere di Parma aprirsi ai nuovi linguaggi non è frutto di una suggestione momentanea, bensì una strategia finalizzata a riposizionare Mercanteinfiera sulle scene internazionali». Ecco allora, a fianco della consolidata offerta, una serie di appuntamenti collaterali dedicati a design, fotografia e arte contemporanea, con artisti di fama mondiale. Sole o accompagnate? L'opera fotografica come opera singola e come seriePercorso inedito realizzato con la collaborazione di Fabio Castelli, ideatore di MIA Photo Fair, e incentrato su un nuovo modo di concepire il collezionismo fotografico. L'esposizione sottolinea la differenza tra la fruizione di un'immagine autoriale e la serie di cui fa parte. Centro della riflessione è poi il tema della fotografia anonima, immagini di cui è ignoto l'autore, ma alle quali può essere attribuito dall'acquirente un valore e un significato diverso da quello originale. Tra gli artisti in mostra la statunitense Nan Goldin i suoi scatti sono i protagonisti assoluti della collaterale Luigi Veronesi, Franco Fontana, Ulrich Tillmann, Rita Lintz. Parma 360 on viewPreview dell'edizione 2016 del «Parma 360» Festival della creatività contemporanea, l'evento che invaderà la città di Parma dal 2 aprile al 15 maggio 2016. In anteprima una selezione di immagini, video e performance di artisti del calibro di Vico Magistretti, Paolo Ceribelli e Maurizio Galimberti. Accanto alle provocazioni del visual artist C999, anche la videointervista di Michelangelo Pistoletto su rigenerazione urbana e rifunzionalizzazione degli spazi cittadini. Presenti anche opere tratte dalla mostra The art of Food Valley per un percorso multisensoriale dedicato al cibo. Questa collaterale è realizzata in collaborazione con Federica Bianconi, Chiara Canali, Simona Manfredi e Camilla Mineo. Mario Sironi: pittura, illustrazione, grande decorazioneEsposizione curata da Estemio e Alan Serri per Edizioni Cinquantasei Bologna e Galleria d'arte Cinquantasei e allestita all'interno della sezione Art Parma Fair. La scelta di ospitare questa mostra a Mercanteinfiera è un omaggio a un grande pittore del Novecento italiano in occasione dei 55 anni dalla sua morte. In mostra una novantina di opere - per lo più provenienti dalla collezione di Andrea Sironi Straußwald, nipote dell'artista suddivise in tre sezioni: Pittura, con produzioni che vanno dagli anni Venti al 1961; Grande Decorazione (1934-1938); Illustrazione (1915-1925). Grande attesa anche per Paesaggio, l'olio su carta dipinto da Sironi all'età di circa 15 anni e di cui furono perse le tracce intorno al 1944. Acquistata da Galleria Cinquantasei presso un antiquario di Rothenburg ob der Tauber, l'opera viene esposta per la prima volta al pubblico.i