Design dell’ultimo minuto per un Natale in allegria

Dal frigo alla macchina del caffè: come regalare accessori tecnologici dal fascino moderno garantendo alte prestazioni

La cucina, al di là dei mobili, più o meno componibili, più o meno numerosi a seconda delle dimensioni del locale, è fatta soprattutto di elettrodomestici, apparecchi che magari in questi giorni di festa costituiscono oggetti di regalo o di sostituzione. Parlarne allora non fa certo male. Cominciamo dal frigorifero, e una valutazione fondamentale prima di acquistarlo è quella dei consumi. Viene in aiuto la «energy label», etichetta che fornisce informazioni sul consumo di energia e sulle principali prestazioni del prodotto. Bassi consumi sono segnalati nella classe A, A+, A++.
Poi la capacità: un nucleo familiare composto da una persona ha bisogno di un frigo tra i 100/150 litri; da due a quattro persone 220/280 litri; da cinque in su 300 litri o più. Attenzione alla conservazione dei surgelati: una stella segnala surgelati a rapido consumo; due stelle conservazione fino a un mese; tre stelle fino ad un anno; quattro stelle fino a un anno e congelazione di cibi freschi. Scegliete poi modelli con sbrinamento automatico e magari con due termostati.
Capitolo lavabiancheria. Anche qui attenzione alla famosa etichetta, che vi dà il consumo, l'efficacia del lavaggio e della centrifugazione, la capacità, la rumorosità. Valgono le scale del frigo. Scegliete i modelli più silenziosi e con maggiore velocità di centrifuga, perché minore sarà il tempo di asciugatura. Il calcare è il grande nemico di un corretto funzionamento della lavabiancheria, aggiungete un cucchiaio di bicarbonato nella vaschetta del detersivo ad ogni lavaggio.
Per la lavastoviglie, solita etichetta da leggere assolutamente, perché diventa uno strumento facile e immediato di confronto di diversi modelli. Scegliete quelli con minore rumorosità, usatela sempre a pieno carico, e inserite le stoviglie dopo averle passate con un tovagliolo di carta e non sotto l'acqua corrente. Pulite il filtro ogni cinque lavaggi, attenzione alla ricarica di sale. La cottura, per i piani di cottura il suggerimento è di scegliere modelli che abbiano la termocoppia, dispositivo che blocca l'erogazione di gas in caso di spegnimento accidentale. Il forno, solita etichetta e attenzione ai sistemi di sicurezza che devono essere per legge indicati.
(hanno collaborato:

Michela Orefice e Albino Boffi)