Design senza tempo sul nuovo «52 Classic»

CRN (Gruppo Ferretti). Forme pure e squadrate, il megayacht si ispira
ai modelli degli anni 70-80 ma con tanta innovazione. Contatto più
stretto con il mare
grazie a «beach club» e
terrazza sulla suite

Il lusso senza tempo. Il più semplice degli slogan che più si addice al nuovo «Crn 52 m Classic». Il marchio del gruppo Ferretti abbina, infatti, la tecnologia del terzo millennio allo stile anni Settanta-Ottanta, un nuovo progetto di megayacht dislocante, completamente custom, in acciaio e alluminio dal design senza tempo, appunto. Forme squadrate, pure, ispirate agli anni in cui il cantiere di Ancona ha realizzato due barche di grande prestigio come «Azzurra» (47 metri) e «Il Vagabondo» (61 metri). Il nuovo 52 metri nasce dalle soluzioni di architettura navale sviluppate dall’ufficio tecnico di Crn in collaborazione con lo Studio Zuccon International Project per rispondere alle esigenze di maggiore flessibilità degli armatori. Un nuovo layout che consente un più stretto contatto con il mare, grazie alla poppa aperta con il «beach club», alla terrazza nella suite dell’armatore e alla presenza a bordo di ben tre tender, di cui uno di 8 metri. L’imbarcazione si sviluppa su 5 ponti è potrà ospitare 12 passeggeri in 5 cabine ospiti e 12 membri d’equipaggio navigando nell’assoluto comfort a una velocità massima di 15,5 nodi (velocità di crociera 14,5 nodi), grazie a due 2 motori Caterpillar C32-C. La collocazione dei tender si sviluppa su tre aree diverse. La prima verso poppa del ponte inferiore, con uscita garage laterale a dritta, la seconda nell’area tecnica a prora del ponte principale e la terza, vera novità, a centro barca del ponte principale. In questo caso il tender è posizionato come in una galleria d’arte, in un’area lounge, con una sala da pranzo alla sinistra. Questo spazio si trasforma in una zona lounge, che si estende fin all’ampia terrazza panoramica. «Alcune delle scelte fatte per il “52 m Classic” - dice Luca Boldrini, direttore commerciale di Crn - derivano da soluzioni analoghe studiate su yacht che hanno fatto la storia del cantiere, e che potrebbero essere riprese anche per altri modelli della flotta. Crn sta andando sempre più verso un concetto di navi che vogliono far sentire l’armatore “a casa”. Anche il “52 m Classic” sarà quindi un prodotto di lusso semplice con una grande attenzione agli spazi comuni». Intanto giovedì prossimo, a Londra, Lamberto Tacoli, presidente Crn e chief sales and marketing officer Ferrettigroup, spiegherà alla stampa internazionale di una nuova linea innovativa di maxiyacht facendo il punto anche sul business del cantiere.