A Desio negozi aperti ogni mercoledì sera per sfidare i giganti della distribuzione

Nelle vie del centro storico ci saranno anche le bancarelle degli esercenti della periferia

Franco Sala

Si tratta di una sfida difficile, di una competizione dura eppure i commercianti di Desio hanno deciso di mettersi in gioco. L’avversario da battere sono i giganti della distribuzione, i centri commerciali che rischiano di soffocare le botteghe tradizionali. Che fare?
Ecco la ricetta, che gli iscritti all’Associazione di categoria, aderente alla Confcommercio, hanno preparato per affrontare decisi e senza timori il «duello» con i grandi. Parte l’iniziativa «viviDesio», un programma che prevede l’apertura serale degli esercizi tutti i mercoledì sera d’estate, lungo l’asse commerciale naturale Via Garibaldi, Corso Italia e Piazza Conciliazione. Ma la vera novità prevede la sistemazione di un centinaio di bancarelle, tutte uguali, coperte da un tendalino a strisce bianche e rosse, i colori ufficiali della città, lungo le strade del centro storico. In questo modo anche i commercianti che hanno le loro attività in periferia possono, per ora almeno per una decina di sere «traslocare» all’interno dell’isola pedonale ed avere visibilità. Mostreranno i loro prodotti a migliaia di persone, in un insieme coreografico gradevole e coinvolgente.
«In questo modo – spiega – Alessandro Radice, presidente degli esercenti desiani – pensiamo d’aver risolto un’annosa questione che si trascinava da parecchi anni. I nostri colleghi dei quartieri periferici si sentivano giustamente esclusi dalle manifestazioni che hanno sempre attirato moltissima gente. A questo punto abbiamo pensato una soluzione che potesse accontentare tutti».