Il destino americano tra libertà e impero

Gli Stati Uniti d’America, dalla loro fondazione ai giorni nostri, sono, guardandoli nell’ottica dello studioso, un fenomeno storico-politico la cui portata non ha eguali. Hanno influenzato la geopolitica oscillando tra due potentissime ambizioni ideali, la creazione di un «impero», inteso più come influenza economica che come controllo territoriale, e la diffusione del concetto di libertà, fondativo di tutte le idealità a stelle e strisce, sin dai tempi di Thomas Paine. Mario Del Pero, americanista di vaglia, ha tentato una ricostruzione dell’epopea politica degli Usa proprio in questa chiave. Libertà e Impero. Gli Stati Uniti e il mondo 1776-2006 (Laterza, pagg. 559, euro 26) è un libro che chiunque si interessi di America dovrebbe leggere.