Destra e sinistra contro Burlando «A Busalla politica della follia»

(...) «Busalla non è xenofoba - ha precisato il presidente della Croce Verde Adelio Brogli - e i nostri ragazzi, senza guadagnarci una lira, hanno sempre dato una mano a tutti. Contestiamo il luogo e le imposizioni della Regione. L'assessore Montaldo non fa altro che raccontarci balle».
Ieri, contro i cittadini, ci si è messa pure la consigliere regionale Maruska Piredda (Idv), la quale ha poi attaccato: «Se la Lega pensa che il sito di Busalla non sia appropriato, faccia proposte alternative».
«La consigliere dipietrista - ha replicato Edoardo Rixi (Lega Nord) - si dovrebbe informare, prima di parlare. I cittadini avevano già indicato siti alternativi. La regione deve rendere noto il piano di accoglienza con i siti, prima di fare scelte avventate e contro i residenti. Invece, l'assessore Rambaudi non ha neanche un progetto in tal senso. Deve dare le dimissioni. Se si devono tagliare i costi della politica, meglio farlo con chi non è in grado di gestire e pensa solo a fare la piccola despota, prendendo esempio da Burlando e Montaldo».
Il segretario provinciale leghista Davide Rossi, ha annunciato che stamane a Busalla ci sarà un presidio con raccolta firme in via Vittorio Veneto.