Destro, l'ultimo Super Mario

L'Inter, detentrice del trofeo, inaugura il Viareggio con una vittoria sui londinesi del Queen Park Rangers. Gol di Esposito e Caldirola, rete di German per il 2-1 finale. Assente Balotelli, i nerazzurri presentano Mattia Destro, erede di Super Mario

Esposito dopo cinquanta secondi e Caldirola al quarto d'ora della ripresa, hanno dato la vittoria all'Inter nella partita inaugurale del Torneo di Viareggio contro gli inglesi del Queen Park Rangers, in rete con German al 19' del primo tempo. I vincitori dell'ultima edizione partono bene anche senza la presenza di Mario Balotelli che lo scorso anno trascinò letteralmente i giovani nerazzurri. Presente sugli spalti c'era però Giuseppe Baresi, ex responsabile del settore giovanile e oggi allenatore in seconda della prima squadra, che ha spiegato così l'assenza di Super Mario: «Non abbiamo mai pensato di portare Balotelli al Viareggio. Lui è un giocatore troppo importante per la prima squadra, peraltro è iscritto alla lista Champions quindi deve rimanere aggregato al gruppo. É un'assenza importante ma non significa affatto che non teniamo a ripetere la vittoria dello scorso anno». L'Inter è andata subito in vantaggio e poi ha tentato di controllare la partita, in evidenza lo sloveno Khrin e poi Mattia Destro, di cui Baresi assicura un gran futuro: «Lui è uno che presto arriverà in prima squadra». Proprio l'attaccante nerazzurro, dopo la rete del pareggio di German con un gran sinistro al volo, ha sfiorato nuovamente il vantaggio con un diagonale finito di poco al lato. Il raddoppio è però arrivato a mezz'ora dal termine con un colpo di testa di Caldirola. Alla mezz'ora circa l'allenatore Esposito ha fatto entrare in campo il serbo Stevanovic.