Detenuto ubriaco aggredisce 5 guardie

Cinque agenti in servizio nel carcere di Frosinone sono stati aggrediti lunedì pomeriggio da un detenuto ubriaco. Il detenuto si è scagliato contro l’addetto alla sorveglianza e poi contro gli altri agenti, uno dei quali si è fratturato un braccio. Lo fa sapere il segretario regionale del Lazio della Uil penitenziari, Daniele Nicastrini. «Forse il caso con questi episodi di violenza c’entra poco - afferma Nicastrini -.Credo sia opportuno accertare le condizioni e le ragioni per le quali detenuti ristretti possono assumere sostanze alcoliche al punto da ubriacarsi, quasi in totale libertà ». Secondo la Uil, uno dei problemi principali dell’istituto di pena è che «nonostante i pregressi e gravi episodi di violenza accaduti nel recente passato né il provveditore regionale né tantomeno il Dipartimento hanno ancora assegnato un direttore titolare».