Deve fare l’ecografia La prima data utile è un mese dopo il parto

Reggio Emilia. Tempi biblici, che mal si conciliano con i canonici nove mesi di gravidanza. Questo il quadro della sanità in Italia, nella fattispecie a Reggio Emilia, dove Sonia Cucchi si è sentita fissare un’ecografia per l’8 gennaio, a gestazione ormai completata. Questi i tempi del Santa Maria Nuova, dove la prima data utile per l’esame sarebbe caduta un mese dopo la prevista nascita del bambino. La ragazza 27enne è stata dunque costretta a effettuare l’ecografia nel Milanese, dove le è stato fissato un appuntamento per ottobre. L’Azienda ospedaliera reggiana, informata dell’accaduto, ha assicurato che recentemente sono stati messi a disposizione 200 esami morfologici in più.