Dialogo con Sala? Sì, ma non si tratta su tasse e moschee

Parisi apre ma non vuole opportunismi Comazzi: «Si liberi della sinistra radicale»

È possibile il dialogo tra la giunta Sala e il centrodestra, come proposto dal sindaco nell'intervista di fine anno al Giornale? A rispondere sono il candidato sindaco del centrodestra, Stefano Parisi, e i capigruppo di Forza Italia e Lega, Gianluca Comazzi e Alessandro Morelli. La risposta è un «sì ma» che propone paletti certi, a partire da tasse e moschee. Dice Parisi: «Bisogna cambiare approccio con il governo, no al patto Milano». E il capogruppo azzurro Comazzi: «Sì ma sulle tasse non trattiamo e sala è ostaggio della sinistra radicale». Il capogruppo leghista Morelli: «Da subito un tavolo per gli sgomberi con il prefetto».