Diana e Bazzani primi della classe in una Samp che ritrova fiducia

Colombo, con due assist, è la rivelazione del match

Federico Casabella

Tre gol per tre punti. La Sampdoria, in una sera, ritrova la vittoria battendo il Lecce, scaccia la crisi e risale la classifica. La quiete dopo la tempesta, si potrebbe dire, dopo la burrascosa settimana vissuta in casa Samp.
La squadra di Novellino, al «Via del mare», controlla la gara ed impone il suo gioco: una squadra così attenta non la si vedeva da qualche tempo. Al 20' azione da manuale della Sampdoria quando Diana lancia Colombo che serve di prima, a centro area, Gasbarroni a cui la difesa giallorosa ribatte in angolo la conclusione. E' il preludio al vantaggio che arriva proprio dal corner: colpo di testa di Sala e deviazione vincente di Diana nell'area piccola leccese. Lo stesso Sala tenta il raddoppio al 28', con un colpo di testa che impegna Benussi in un'ottima parata. Reazione salentina riassunta nel tiro potente di Ledesma a cui risponde la grande parata di Antonioli che devia di pugno in calcio d'angolo. Al 45' ancora Diana mattatore: Volpi batte un calcio di punizione a centro area, tiro di Diana e deviazione di Del Vecchio che beffa l'estremo salentino. Il gol della sicurezza arriva al 3' del secondo tempo con Colombo bravo a smarcare Bazzani che conclude in rete con un diagonale preciso.
Antonioli voto 6.5: straordinaria la parata su un tiro dalla distanza di Ledesma. E' una sicurezza e regala serenità alla difesa.
Zenoni voto 6.5: copre con autorevolezza, gli manca un po' la propensione a spingersi in avanti, ma c'è già Diana che lavora per due.
Castellini voto 6.5: controlla Vucinic alla distanza e non si fa impensierire.
Sala voto 7: la strigliata «pubblica» di Novellino sembra aver sortito i suoi effetti. Autorevole, difende bene, pennella lanci preziosi e di testa rende vita dura a Benussi. Sua la capocciata che ha propiziato l'1-0 di Diana.
Tonetto voto 6.5: meglio vederlo come ala sinistra, ma anche da terzino fa il suo dovere.
Diana voto 9: alcune prestazioni decisamente sottotono a cui risponde con questa partita maiuscola. Da applausi quando si invola sulla fascia, opportunista sul primo gol, intelligente sul tiro del 2-0. Visto che le pagelle vanno da 0 a 10, questo voto, stasera, se lo merita tutto. Mondiale.
Volpi voto 6.5: Distribuisce palloni con una facilità incredibile. Controlla il gioco con il consueto piglio. Difficile pensare che uno così non trovi posto in Nazionale.
Dalla Bona voto 6.5: ex di turno, si fa valere. Bravo negli anticipi, spezza le azioni di rimessa dei giallorossi. Se trovasse più continuità non farebbe rimpiangere Palombo.
Gasbarroni voto 7: inizia non splendidamente, poi le urla di Novellino lo svegliano. Gli giova cambiare fascia con Diana. Si porta a spasso Del Vecchio e Cassetti che reagiscono con falli tanto inutili quanto vigliacchi. (Dal 61') Kutuzov voto 6: entra a partita chiusa, per lui un allenamento.
Bazzani voto 7: fisicamente non è ancora al top ma si sta ritrovando. La rete del 3-0, che regala sicurezza e vittoria alla banda di Novellino, gli restituisce anche il morale. (Dall'84') Pavan voto sv.
Colombo voto 7: grande impegno e tanto lavoro. Gli manca lucidità in fase conclusiva ma fa vedere di essere un giocatore più maturo rispetto a quando aveva lasciato la Samp: l'assist per Bazzani ne è la dimostrazione. (Dall'82') Foti voto sv.
Novellino voto 7: dedicata a chi pensava che lo spogliatoio non fosse più con lui. Una vittoria che ancora una volta gli rende onore.