Diana sulla via dell’Inghilterra

Paola Balsomini

Difficile pronunciare adesso la consueta frase "tutti ai nastri di partenza", eppure in questo momento di calcio caos c'è chi continua a programmare la stagione come se nulla fosse. Così sta facendo la Sampdoria che si ritroverà a Bogliasco venerdì 14 luglio. La nuova squadra si fermerà tre giorni al Mugnaini per i soliti test atletici, poi lunedì 17 luglio è prevista la partenza per Moena, in Val di Fassa, altro luogo ormai di rito per la compagine blucerchiata. La prima parte del ritiro si concluderà nei primi giorni di agosto per poi proseguire a Solbiate Arno. Tutto fatto? Nemmeno per sogno perché questo è il programma di un campionato che dovrebbe cominciare a fine agosto. Se la stagione invece dovesse slittare ecco che il ritiro di tutte le squadre di A diventerebbe praticamente interminabile.
Capitolo mercato. La trattativa tra Diana e la Fiorentina, che ha preferito l'argentino del Palermo Santana, è saltata. Il giocatore comunque vorrebbe andare via e la società vorrebbe cederlo. La pista principale è quella che porta in Inghilterra, visto che l'esterno è corteggiato soprattutto dal Tottenham e dal Liverpool. Per ora però il mercato è soprattutto in uscita visto che lunedì verrà formalizzato anche il passaggio di Marco Pisano al Palermo per 4 milioni di euro più il centrocampista Massino Bonanni e il difensore Pietro Accardi.
La stessa cifra chiede la Reggina per la metà di Bonazzoli ma la Samp non è disposta a spendere così tanto per la comproprietà e nel frattempo c'è lo stesso Bonazzoli che non ha alcuna intenzione di tornare a Reggio Calabria. Difficile invece l'arrivo del difensore viola Christian Maggio: si poteva fare nel cambio con Diana, ma ora che questo è saltato il club preferisce puntare su un altro giocatore.
Intanto lo staff tecnico blucerchiato potrebbe aumentare, visto che è probabile l'arrivo del preparatore Roberto Sassi, due stagioni fa al Chelsea e lo scorso anno al Parma.