Il diario erotico di Rita Rusic

Sesso sfrenato nella suite tutta
vetrate che dà sul Central Park di New York. Amori assoluti e
lontani, strappati con i denti agli impegni di lavoro e
consumati nelle lounge di prima classe degli aeroporti. Tutto questo è <em>Jet Sex</em>, il diario di Rita Rusic

New York - Sesso sfrenato nella suite tutta vetrate che dà sul Central Park di New York. Amori assoluti e lontani, strappati con i denti agli impegni di lavoro e consumati nelle lounge di prima classe degli aeroporti. E poi ancora passione, tradimenti, ripicche, gelosie incontrollabili, vissuti, sempre vissuti su meravigliosi panfili, limousine o intorno ai tavoli dei migliori ristoranti del mondo in una folle corsa al piacere, da Roma a Rio de Janeiro. Così Mondadori ha presentato questa mattina a Roma il libro Jet Sex una sorta di diario sentimentale ed erotico scritto da Rita Rusic.

Nel testo sono raccolti gli interventi scritti per la rubrica che l’ex moglie di Vittorio Cecchi Gori tiene sul settimanale Chi. Tra realtà e fantasia la 48enne Rita Rusic, racconta da vicino il mondo che frequenta abitualmente. Fra lusso, sesso e potere. Trenta racconti in cui l’autrice rivela storie, gesti, follie e passioni del dorato mondo del jet-set, sempre restando "in bilico tra realtà e fantasia" - come afferma la stessa Rusic - nel mondo che la scrittrice presenta, il lusso è la regola, tutti i desideri sono a portata di mano e "anche se i manager sono indaffarati riescono sempre e comunque a permettersi gesti e passioni all’altezza del loro ’poterè - ha concluso la Rusic - e tutti i protagonisti hanno sempre la libertà di seguire tutti i momenti dell’amore".