Diasorin, nel 2009 balzo dei profitti: più 86,3%

L'azienda, al cui vertice siede Gustavo Denegri, è attiva a livello internazionale nel mercato della diagnostica in vitro. Profitti in crescita anche nel quarto trimestre 2009: più 56,1%. Prospettive positive anche per l'anno in corso

Diasorin, azienda attiva a livello internazionale nel mercato della diagnostica in vitro presieduta da Gustavo Denegri, ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto consolidato a 15,8 milioni, in aumento del 56,1% dall'analogo periodo dell'anno precedente.
Lo comunica la società, in una nota, precisando che i ricavi netti sono aumentati del 15,5% a 79,1 milioni, l'Ebitda del 28,3% a 30,7 milioni e l'Ebit del 33,5% a 26,1 milioni. Per l'intero 2009 i risultati preliminari indicano un utile netto consolidato a 69,8 milioni, in rialzo dell'86,3% rispetto al 2008 mentre i ricavi sono cresciuti del 24,3% a 304,1 milioni, l'Ebitda del 43,2% a 122,6 milioni, l'Ebit del 49% a 105,4 milioni. Per quanto riguarda le aspettative sull'andamento economico del gruppo Diasorin nel corso dell'esercizio 2010, il management si attende che il trend di crescita del fatturato, rispetto all'esercizio 2009, continui in misura superiore al 10%, grazie al piazzamento di più di 400 strumenti nel corso dell'anno, con un riflesso sugli utili operativi più che proporzionale alla crescita del volume di affari.