Dibattiti di letteratura, via al festival

Roberto Zadik

Conoscere e apprezzare alcune tra le principali opere della letteratura italiana e straniera ripercorrendone le trame e riproponendone le pagine più significative. Possibilità fornita da «Classici in festival», un ciclo di incontri, reading e dibattiti a ingresso libero in programma da oggi al 2 aprile, presso la sala don Sacchi, in piazza Canonica 1, a Corbetta.
Durante l'iniziativa, giunta alla sua terza edizione e patrocinata dalla Regione e dalla Provincia, studiosi, docenti e attori si addentreranno nella storia e nei contenuti di opere senza tempo. Dalle tragedie greche, al teatro di Shakespeare, ai grandi romanzi dell'Ottocento ce ne sarà per tutti i gusti. Si parte, questa sera dalle 21, con «L'incendio di via Keplero» racconto pubblicato nel 1940 dal grande Carlo Emilio Gadda.
A leggerlo saranno Carlo Rivolta, attore e regista e Mauro Bersani, saggista e responsabile dei Classici Einaudi, che intratterranno l'uditorio con una storia ricca di colpi di scena e ideata dallo scrittore milanese divenuto famoso nel 1957 con «Quer pasticciaccio brutto della via Merulana». Cambio di epoca e di genere, giovedì 23, dalle 21 in poi, con «I miserabili» di Victor Hugo. Un testo complesso, popolato da personaggi in continua lotta tra il Bene e il Male come l'indimenticabile Jean Valjean e introdotto dal docente Graziano Garavaglia. Sabato 25, dalle 21, la Londra di Dickens rivivrà con «Il Circolo Pickwick» letto e commentato da Carlo Pagetti, docente e saggista e dal drammaturgo Roberto Carusi. Rimanendo in ambito ottocentesco, infine, il 2 aprile, le appassionanti vicende di «Madame Bovary», verranno raccontate dall'attrice Lella Costa e da Margherita Botto, professoressa di Letteratura francese all'Università di Bergamo.